L’Italia occupa il terzo posto in Nations League dopo aver vinto 2-1 contro il Belgio

L’Italia si è classificata terza nella Lega delle Nazioni domenica, battendo il Belgio (2-1) allo Juventus Stadium di Torino, prima della finale tra Spagna e Francia (ore 20:45).

IlL’Italia ha riconquistato un po’ della “magia” dell’euro per sconfiggere il Belgio (2-1) e conquistare il terzo posto nella Lega delle Nazioni, domenica a Torino, grazie alle doppie punte e al successo di Gianluigi Donnarumma.

Come nei quarti di finale dell’Euro, dove il Nacional ha vinto con lo stesso punteggio, sulla strada per la loro incoronazione a Wembley, la difesa belga ha lottato di fronte alla velocità degli italiani.

Moise Kean e Jason Denayer

Marco Bertorello / Agence France-Presse

In casa, l’esterno della Juventus Federico Chiesa era particolarmente interessato al gol, ma non ci è riuscito in numerose occasioni.

A segnare è stato Nicolo Barilla con un tiro netto da calcio d’angolo risanato dalla difesa belga (47), poi Domenico Berardi su rigore ottenuto da Chiesa (65° posto).

Gianluigi Donnarumma è stato più tranquillo nel pomeriggio a Torino, lontano da San Siro e dai fischi nella semifinale di Lega delle Nazioni contro la Spagna (sconfitta per 2-1) di Tifussi Milan, dove la sua partenza non è stata perdonata.

Casale Donnarumma

Con la fascia di capitano al braccio, il portiere Doug Paris-Sanji ha avuto molta fortuna: ha parato tre volte! — ma anche enormi reazioni a due potenti successi di Toby Alderweireld (69, 77): “Jeju! Jijiu!” Ha sentito questa volta provenire dagli spalti. Anche se si è dovuto piegare alla fine della partita contro Charles de Kitleuri (86), che si è passato una palla tra le gambe per tagliare il punteggio.

L’Italia, dopo la prima sconfitta in più di tre anni contro la Spagna, ha ottenuto quello che voleva: una vittoria sulla prima del ranking FIFA per recuperare il quinto posto, e spera di essere tra i semi ad aprile. Fase dei Mondiali 2022.

Gianluigi Donnarumma, brillante e scontento contro i belgi
Gianluigi Donnarumma, brillante e scontento contro i belgi

Massimo Rana / Agence France-Presse

Resta ora da qualificarsi per il Qatar. La Nazionale giocherà una partita decisiva contro la Svizzera il 12 novembre a Roma, con l’ambizione in primis di evitare le dighe che le sono state fatali nel 2017 contro la Svezia.

Perché questa prova a grandezza naturale contro i belgi riacquisti fiducia, è un’Italia largamente rinnovata che ha allenatore Roberto Mancini (Chellini, Fratti, Jorginho e Insigne dalla panchina ad inizio partita, oltre a fermare Bonucci e un fisso lesione.).

Un’occasione per mettere alla prova in particolare il giovane attaccante del Sassuolo Giacomo Rasbadori, che ha faticato a stare al fianco di Chiesa.

Dal lato belga, Roberto Martinez ha rinnovato completamente la sua linea offensiva per quanto riguarda la partita persa (3-2) contro la Francia dopo che Romelu Lukaku ed Eden Hazard hanno confezionato. Kevin De Bruyne è entrato solo nell’ultima mezz’ora di gioco.

Vertonghen scappa in rosso

Fino al debutto del trequartista a Manchester City, il Belgio non aveva quasi chance, ma è stato brillante: sullo 0-0, il gol dell’esterno milanista Alexis Sailemakers è stato espulso dalla traversa di Donnarumma, che è stato battuto (25).

Per il resto è stata l’Italia a dominare con le sue idee offensive. Chiza ha sfiorato il gol un paio di volte, ma ha mancato il punteggio (3°, 42°) e poi ha trovato la punta della scarpa di Thibaut Courtois (45° posto).

Il capitano belga Jan Vertonghen non è dispiaciuto di essere ancora sull’erba all’intervallo: in un forte duello aereo (32), avrebbe potuto ricevere una seconda ammonizione, come è stato il caso di Leonardo Bonucci in semifinale.

In appello l’Italia in vantaggio ha avuto senso grazie al gol dolce di Barilla. E dopo un’altra botta sulla traversa dei belgi di Batshuayi (60′), il rigore piuttosto generoso di Chiesa è stato trasformato da Berardi.

Poi il Belgio ha finalmente insistito, ma ormai era troppo tardi per evitare il quarto e ultimo posto di questa “Final 4”, prima della finale in serata tra Spagna e Francia.

Certificato di autenticità

A Torino (Juventus Stadium): l’Italia batte il Belgio 2-1 (0-0) Arbitro: S. Jovanovic (SRB) Reti: Italia: Parilla (46), Berardi (65 punti) Belgio: De Kitilari (86) Ammonizioni: Italia : Di Lorenzo (30), Emerson (82), Belgio: Vertonghen (14), Witsel (56), Alderweireld (63).

Italia: Donnarumma (cappello) – Di Lorenzo, Acerbi, Bastoni, Emerson – Barilla (Cristanti 70), Locatelli, Pellegrini (Jorginho 70) – Berardi (Insignia 90 + 1), Chiesa (Bernardeschi 90 + 2), Rasbadori (Ken 65) Intrainor : Roberto Mancini

Belgio: Courtois – Alderweireld, Denayer, Vertonghen (cappello) – Castagne, Saelemaekers (De Ketelaere 59), Witsel, Tielemans (De Bruyne 59) – Vanaken, Batshuayi, Ferreira-Carrasco (Trossard 87) Allenatore: Roberto Martinez

READ  quindicesimo di Francia. Fico, Vakatawa, Dante.. chi scatterà contro l'Italia?

"Appassionato di cibo orgoglioso. Esploratore pluripremiato. Ninja appassionato di viaggi. Evangelista dei social media."

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

SUPERDRAGONBALLHEROES.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.